Stampa

Grecia pilastro nel Mediterraneo: parola di Lockheed Martin

Scritto da Giorgio Fthia on . Postato in Politikì

Grecia pilastro nel Mediterraneo. Lo ha detto il vicepresidente della Lockheed Martin per gli affari internazionali e lo sviluppo, l'ex ammiraglio Thomas Rowden, intervistato da APE – BPE. Ha raccontato di aver avuto l'opportunità di comandare navi della marina americana nel Mediterraneo orientale, nell'Egeo e nel Mar Nero, oltre a comandarele navi usate dagli Stati Uniti per evacuare il Libano. 

 Secondo Rowden gli Stati Uniti potranno assistere all'ammoderamento della flotta greca con una proposta specifica riguardante quattro nuove navi e la ristrutturazione di altre quattro navi già di proprietà della Marina greca. Il vantaggio starebbe nell'opportunità di costruire nuove navi in Grecia, così da rivitalizzare i cantieri navali greci e creare posti di lavoro.

"Andremo avanti, attraverso il governo degli Stati Uniti e la Marina degli Stati Uniti, con una proposta globale che è pienamente supportata dalla leadership degli Stati Uniti", ha detto aggiungendo che il programma Usa rafforzerà le capacità operative della Grecia e promuoverà la stabilità nella regione più ampia, in un'ottica di rafforzamento dei legami tra gli Stati Uniti e la Grecia.

"È pienamente riconosciuto che la Grecia è un pilastro della stabilità nel Mediterraneo orientale. Con questo programma di ammodernamento delle navi greche e la consegna di navi specifiche, credo che il rapporto tra i due paesi diventerà più forte. Ci sono altri aspetti positivi. La proposta americana porterà anche all'interoperabilità della 6a flotta americana con la Marina greca".

Infine ha definito la fornitura di elicotteri Romeo dalla Grecia come una "grande mossa".

 

twitter@mondogreco

 

Comments: