Stampa

Grecia senza piano per l'emergenza migranti: e i sindaci protestano

Scritto da Giorgio Fthia on . Postato in Politikì

E'sempre più emergenza migranti in Grecia, con quattro comuni vicino ad Atene che si ribellano allo status quo. Dopo la decisione di ieri di mandare 2300 migranti con 45 bus in una palestra di Falliro, i quattro sindaci oggi protestano con il governo per il flusso incontrollato di migranti che entrano ed escono dal centro. "A 150 metri dalla struttura - dice il sindaco di Argiropoulis - si trova un campo da basket dove ogni giorno si allenano 300 bambini. Non possiamo accettare questo accampamento".
 
Andreas Kondylis, sindaco di Alimos, attacca: "Il governo non ha intenzione di risolvere nulla. Con la nostra lettera aperta al Dipartimento dell'Immigrazione abbiamo espresso la nostra massima preoccupazione, perché non esiste un piano strategico e non vi è alcuna consultazione con gli enti locali". Secondo George Papanikolaou, sindaco Glyfada, "è una minaccia seria alla sicurezza pubblica e alla salute dei cittadini".
 
Nel paese monta la polemica, perché nonostante gli stanziamenti Ue ad Atene la logistica non si muove, mentre al Pireo continuano a sbarcare miglia di siriani provenienti da Mytilini. Qualcuno azzarda a dire che Tsipras vorrebbe fare come Erdogan: quest'ultimo ha tirato la corda con Bruxelles e ha ottenuto tre miliardi per il dossier siriani.

Comments:

Mondogreco sui Social Media

seguici su questi network

facebook twitter google+