Stampa

Stop alle morti nell'Egeo e all'ipocrisia della stampa europea

Scritto da fdp on . Postato in Politikì

Stop alla conta delle vittime. Stop alle frasi di circostanza. Stop all'ipocrisia europea. A poche ore dall'ennesima vittima del mare e delle tragedie umane che la guerra e la malapolitica stanno producendo, (altri quattro bambini annegati nell'Egeo) il ruolo dell'informazione, da presenza scolarizzata deve trasformarsi in pungolo. Uno stimolo, anche scomodo, alla politica perché il massacro di vite umane sia fermato. E'da circa un anno che, in moltissimi, abbiamo scritto come almeno un milione di profughi fosse pronto a salpare dalla Turchia alla volta dell'Europa, ma nessuno, a Bruxelles e nelle altre capitali, ha prestato attenzione. 
 
Anzi, non pochi sono stati i "governativi" che hanno epitetato quei reportages come frutto delle solite Cassandre, le stesse che alzavano un dito per richiamare l'attenzione sulla crisi greca, poi delfagrata in questo 2015.
Una richiesta: anziché sprecare inchiostro, tweet e post contro chi analizza e fa informazione scevra da contaminazioni politiche, la politica stessa si sforzi di avere un colpo di reni: non per promesse irrealizzabili o strategie elettorali. Ma per fermare, una volta per tutte, questo bagno di sangue.
 
twitter@FDepalo

 

 

 

Comments:

Mondogreco sui Social Media

seguici su questi network

facebook twitter google+