Stampa

Quanto costerà ai greci il nuovo pacchetto di tagli e tasse approvato

Scritto da Raffaele de Pace on . Postato in Politikì

Il parlamento greco ha approvato ieri sera il nuovo pacchetto di riforme-misure comprese le clausole di salvaguardia, mentre fuori dalla Camera i sindacati manifestavano contro il governo. Vassiliki Katrivanou, (in foto) l'unico deputato di Syriza che ha votato contro, è stato fatto dimettere nella notte e sarà sostituito, ma resta l'incubo per Tsipras di appena due voti in più del minimo.

 

Si prevede l'aumento dell'IVA dal 23% al 24%, l'aumento della tassa sui carburanti e anche sulle macchine a gpl, sull'olio combustibile per il riscaldamento, nella telefonia fissa e Internet, caffè, birra e sigarette. Su tutti spicca la nuova IMU, chiamata ENFIA che scatta in automatico per chi ha beni immobili superiori a 200mila euro.

Ma lo shock è per gli alimenti che dalla prossima settimana complice l'iva aumenteranno: spaghetti, riso, farina, cacao, salumi, marmellate, cioccolatini, gelato, pasticceria, spezie, pane, bevande analcoliche, succhi di frutta, birra.

In più 11 isole perdono lo sconto sull'iva che avevano e gli agricoltori da quest'anno perdono lo status di esentasse per redditi da 8.836 euro. A  causa dell'aumento dell'IVA 24% diventeranno più cari fertilizzanti, mangimi, semi per le colture.

 

Comments:

Articoli simili

Mondogreco sui Social Media

seguici su questi network

facebook twitter google+