Stampa

Che successo il te deum di charpentier, con il controtenore italo/greco Nikos Angelis

Scritto da Redazione on . Postato in Teknes

Per la conclusione della X edizione del Festival internazionale di musica antica “Gaudete!” è stato eseguito il Te Deum H 146 di Marc-Antoine Charpentier, un'opera che tutti conosciamo per il celebre rondeau usato come sigla delle trasmissioni in Eurovisione.

 

I concerti si sono svolti il 15 dicembre 2017 nella chiesa di Sant'Antonio Abate di Quarona (VC), il 16 nella chiesa di Maria Vergine Assunta di Grignasco (NO), e il 17 nella chiesa di San Giovanni Battista a Carcare (SV).

La direzione è stata affidata alla prestigiosa "bacchetta" del M° Mara Colombo. Una prassi esecutiva ricca di fascino, illuminata, audace e allo stesso tempo emozionante, animata dallo studio filologico della fonte storica.

L'evento è stato realizzato dal Gaudete! Festival internazionale di Musica Antica, in coproduzione con l'Associazione Culturale Mousiké di Cairo Montenotte (SV), rappresentata da Roberta Pregliasco e Federico Demarchi in collaborazione con L'Associazione Culturale Medea di San Benedetto del Tronto (AP), rappresentata da Nazzareno Menzietti.

Oltre al Te Deum, sono state eseguite altre opere di Charpentier: Le Litanies de la Vierge H 83 a sei voci; Il Magnificat H 80 e la Simphonies de Fanfares di J.J. Mouret.

Il coro Cantores Mundi e l'orchestra barocca TRIACAMUSICALE con strumenti storici, hanno accompagnato i solisti Fulvia Campora, Paola Ferracin, Baltazar Zuniga Hernandez, Roberto Cerri e Roberto Brustia.

Grande attenzione alla valorizzazione dei giovanissimi, la parte dell'haute-contre è stata assegnata al controtenore italo/greco Nikos Angelis, un vocalità raffinata ed elegante, capace di trasmettere la leggerezza serafica presente nella scrittura di Charpentier.

Molto apprezzati gli interventi del tenore Riccardo Rigo, del soprano Mara Fantini, del mezzosoprano Agnese Pancera, le voci bianche di: Caterina Debiaggi, Corinna Debiaggi, Rachele Allegra e Sivia Cesa.

  

twitter@mondogreco

Comments:

Articoli simili

Mondogreco sui Social Media

seguici su questi network

facebook twitter google+