Stampa

Dal 1 luglio (forse prima) si potrà volare in Grecia: pronto il piano

Scritto da Raffaele de Pace on . Postato in Teknes

Solo 4 nuovi contagi registrati ieri in Grecia sono un punto fondamentale alla base della nuova strategia per il turismo, che si appresta a riaprire i battenti anche per gli stranieri.

 

Questo pomeriggio il premier Mitsotakis annuncerà il modello per la ripresa del settore in tutto il paese. I protocolli sanitari, le normative sul lavoro, il sostegno finanziario: insomma, tutto il pacchetto normativo e operativo che interessa lavoratori e fruitori, in un momento in cui migliaia di lavoratori e imprenditori sono in ansia per le prospettive professionali e per quelle sanitarie.

Atene è chiamata a decisioni drastiche, che incideranno per gli sviluppi economici dei prossimi mesi. Allo studio gli accordi intergovernativi con paesi all'interno e all'esterno dell'Europa, mentre vale la pena ricordare che, rispetto agli altri membri dell'UE, la Grecia è il primo paese che dovrebbe presentare un piano globale per stagione turistica.

La riapertura delle frontiere elleniche è prevista per il 1 luglio, ma potrebbe essere anticipata di 15 giorni, con riferimento ai paesi dell'area Schengen, nonché i paesi con bassi dati epidemiologici, come Israele. Le strutture ricettive riapriranno invece il 1 giugno.

Inoltre si procederà ad uno sconto di Iva su una serie di beni, come articoli di servizio nel settore della ristorazione, sui biglietti dei traghetti e delle compagnie aeree.

 

twitter@mondogreco

 

Comments:

Mondogreco sui Social Media

seguici su questi network

facebook twitter google+