Stampa

Grecia e turismo post Covid: ecco il progetto di Mitsotakis

Scritto da Redazione on . Postato in Teknes

Non solo sole e mare, il turismo greco è qualcosa di più. Questa la direttrice di marcia che il governo di Atene intende dare alla stagione 2020. Ecco le parole del premier Kyriakos Mitsotakis.

 

Il discorso del primo ministro: "Ministri, onorevoli colleghi, vorrei iniziare dicendo un grande grazie ai partecipanti di questo sforzo, ai dirigenti del Ministero, a EOT, a Marketing Grecia, a Steve Vranakis, alle società pubblicitarie che hanno sostenuto questo produzione, che ha avuto luogo in un periodo di tempo relativamente breve e certamente in un momento molto speciale, molto difficile.

È certamente esagerato dire ancora che quest'anno le cose sono completamente diverse da quelle che ci aspettavamo e questa estate sarà completamente diversa da ciò che stavamo pianificando. La pandemia ha cambiato molte cose. Ha cambiato il modo in cui percepiamo l'importanza della nostra salute. Ha provocato una crisi economica profonda, si spera temporanea. Ci ha fatto rivalutare tutte le priorità, il modo in cui viviamo, il modo in cui lavoriamo.

Sappiamo molto bene che l'industria del turismo è stata la più colpita da questa crisi pandemica. Praticamente tutti nel mondo hanno smesso di viaggiare. I paesi hanno chiuso i loro confini e l'industria del turismo si è sostanzialmente paralizzata. Ma tutto ciò sta iniziando a cambiare.

In Grecia siamo riusciti bene ad affrontare la prima ondata della pandemia. Abbiamo fatto bene perché abbiamo lavorato tutti insieme e ascoltato il parere di esperti, e l'intera società greca è stata redatta dietro un piano organizzato. Abbiamo mostrato una nuova collettività e una nuova fiducia nello stato, che non è nulla di diverso dalla nostra espressione collettiva.

Ed è proprio questo successo nell'affrontare la pandemia che ci ha permesso di tornare gradualmente alla nuova normalità economica, rilasciando gradualmente - e seguendo sempre il consiglio degli esperti - vari rami della vita economica. E, naturalmente, il ramo più importante del turismo non può essere escluso da questo processo. Un settore in cui l'economia greca è multi-dipendente.

Abbiamo discusso e presentato in dettaglio - e sai meglio di me - quale sia il nostro piano per il rilascio graduale del processo di ingresso nel Paese. Come iniziare il 15 giugno accettando voli da paesi, da aeroporti piuttosto per essere più precisi, che sono nella lista europea dell'EASA a basso carico epidemiologico. Questi visitatori potranno venire nel Paese ed essere testati solo. E dal 1 ° luglio, speriamo di essere in grado - e saremo in grado - di estendere questa apertura alla maggior parte, in quasi tutti i paesi se non avremo spiacevoli sorprese, e di tornare a una nuova realtà in cui effettueremo test di campionamento mirati.

Arriveranno in una Grecia che sarà la stessa, ma allo stesso tempo diversa. Sarà diverso, perché prima di tutto, i protocolli sanitari di base devono essere rigorosamente rispettati, poiché sono stati determinati dai ministeri competenti, in modo che, soprattutto, possiamo tutti operare in sicurezza. La protezione della salute pubblica, la sicurezza dei visitatori e la sicurezza degli operatori turistici rimangono la nostra prima priorità non negoziabile”.

 

Qui il video del discorso

 

Qui il videro promozionale della stagione 2020

 

 

twitter@mondogreco

Comments: