Link utili:
Edipo e Medea: il tormento di due anime
Rappresentazioni classiche Siracusa 2004 (di Cettina Messina)

Medea la tragedia di Euripide

Euripide l'autore di Medea

Medea il film di Pier Paolo Pasolini
EURIPIDE


Nasce forse nel 480 a Salamina, l'anno stesso della famosa battaglia, ma iscritto nel demo attico di Flia, dove suo padre Mnesarco, ricco proprietario terriero, fonda la fortuna della sua famiglia sul commercio.

Sua madre Clito, di origine nobile, ma la malevolenza dei commediografi la trasforma in un'erbivendola.
L'attitudine dei suoi personaggi a filosofeggiare deriva forse dai suoi contatti con i sofisti.

Il suo scetticismo antireligioso e la polemica contro gli di frequente nelle sue opere gli procurano, si dice, accuse di ateismo; le sue disavventure coniugali (avrebbe sposato prima Melito e poi Cherine) quella di misoginismo. Ha carattere inquieto teso ad isolarsi dalla vita politica di Atene, ma critico lucido e polemico della realt contemporanea.

Ormai vecchio si ritira a Pella, in Macedonia, alla corte di Archelao, dove mor, si dice, sbranato dai cani molossi del re mentre rincasava ad ora tarda. stato il primo ad avere una biblioteca privata.
Ci restano di lui 18 tragedie, di cui una considerata spuria, e un dramma satiresco. Riporta cinque vittorie, di cui una postuma. secondo con le Troiane.

vedi anche:
Edipo e Medea: il tormento di due anime
Rappresentazioni classiche Siracusa 2004 (di Cettina Messina)

Medea la tragedia di Euripide

Medea il film di Pier Paolo Pasolini

se un dio non avesse sconvolto e
sprofondato le sorti di questa terra,
noi non avremmo nome e non vivremmo nel canto dei poeti,
dando voce alla poesia dei mortali che verranno.

[EURIPIDE, Troiane, vv. 1242-1245]


Scrivici
scrivi la tua su Euripide