Stampa

I souvlaky e gli sfottò del pallone

Scritto da Enrico Filotico on . Postato in News

Simpatico siparietto nel match di serie B greca, allo stadio Gipedo Ellinikou tra Glyfada e Olympiacos Volos. Sembra infatti che Mario Breska esterno sinistro dell’Olympiacos sia stato preso di mira dai tifosi avversari che lo hanno insultato per tutta la partita. Cori razzisti o di stampo territoriale? No molto meno grave questa volta, motivo dello scherno il suo non proprio physique du rôle, che gli è costato per tutto il match il coro “Ma quanti souvlaki ti sei mangiato?”. L’ex giocatore dell’Apoel e della nazionale slovacca, non ha accettato di buon grado gli sfottò degli avversari e così ha deciso di rispondere agli insulti. Reazione quasi giustificabile, che in Italia abbiamo visto più volte, disamina non accettata dall’arbitro che ha deciso di allontanare il giocatore dal campo. 
Ritornano alla mente la celebre corsa di Carletto Mazzone sotto la curva dell’Atalanta dopo il pareggio in extremis di Roberto Baggio, oppure le pittoresche esultanze di Materazzi al termine dei derby di stampo neroazzurro, quando in Italia allo stadio ci si poteva ancora sfottere e cantare senza disturbare la sensibilità di nessuno. 
 

Comments:

Mondogreco sui Social Media

seguici su questi network

facebook twitter google+