Stampa

Falcao, crociato ko e niente Grecia (al mondiale)

Scritto da Enrico Filotico on . Postato in News

Buone notizie per la Grecia del calcio, il terremoto di questi giorni non ha comunque scalfito il buon’umore derivante dalla notizia dell’infortunio di Falcao. Sembra infatti vero e proprio sciacallaggio, ma più ci si avvicina ai mondiali e più non si guardano in faccia i diretti concorrenti: il mister della Grecia, il portoghese Fernando Santos avrà un problema in meno.

La Colombia che aveva guadagnato nella fase di qualificazione lo scettro di squadra rivelazione, affiancata dal Belgio, non potrà contare sicuramente sul più forte di suoi calciatori: Radamel Falcao, falciato da un difensore del Chasselay in un partita di coppa di Francia. La Grecia, per l’appunto prima avversaria dei sudamericani, ha potuto tirare un sospiro di sollievo quando dalle colonne dei giornali francesi ha incominciato a prendere vita l’ipotesi di un lungo stop per la punta del Monaco, che per la verità non aveva dato vita ad una delle sue più brillanti stagioni fino ad ora.

Poi la notizia: rottura del legamento crociato del ginocchio sinistro e mondiale che salta, il giocatore vola in Portogallo e si fa operare, ma comunque non ci sarà. Nella testa di Fernando Santos però immaginiamo che tutte queste considerazioni abbiamo lasciato subito spazio a come fermare una squadra che comunque vanta giocatori come Guarin, Cuadrado, Muriel e Jackson Martinez, per dirne solo alcuni. Gli ellenici hanno un girone sicuramente tosto, ma non insuperabile: se la dovranno vedere con il Giappone guidato da un tecnico italiano, Zacccheroni, e con in squadra giocatori che calcano i grandi campi europei: Nagatomo, Kagawa e Honda su tutti, e per finire si scontreranno con la corazzata africana della Costa D’avorio, che può vantare nella sua faretra frecce come Drogba e Gervinho.

Santos dal canto suo non parte sconfitto: per una stella che lascia il mondiale come Falcao, una prende forma: Ioannis Fetfazidis, voluto da Liverani e fatto esplodere da Gasperini a Genoa sta guadagnando un po’ alla volta la maglia da titolare per questi mondiali. Il giocatore classe ‘90 dei rossoblù ha già collezionato 15 presenze e 3 reti con la maglia azzurra della nazionale, affiancando la vera stella affermata del panorama calcistico greco: Kostas Mitroglu, tesserato con l’Olympiakos, ma oggetto dei desideri di tanti club importanti europei, Arsenal ed Inter su tutti.

Comments:

Mondogreco sui Social Media

seguici su questi network

facebook twitter google+