Stampa

Quelle pennellate che raccontano Kavafis

Scritto da Enrico Filotico on . Postato in Culture

 Ogni greco gli deve molto, e così da un idea di Takis Mavrotas, ecco un omaggio significativo. I 150 anni dalla nascita di Costantino Kavafis verranno celebrati dalla Fondazione Theocharakis per le Belle Arti e Musica di Atene, in collaborazione con il Centro Culturale Europeo di Delfi. Obiettivo? Raccontare con le immagini, i soggetti narrativi dello storico poeta ellenico. Circa quaranta artisti si sono presentati per mettere al servizio del “sommo poeta” della Grecia contemporanea le loro capacità. Tra questi Nikos Hadjikyriakos-Ghikas, Yiannis Tsarouchis, Panayiotis Tetsis: grandi nomi della pittura ellenica. Dalle loro pennellate prenderà vita quella Itaca di cui Kavafis aveva già tempo fa raccontato pregi e difetti, focalizzandosi su quelle peripezie che Ulisse, eroe da lui tanto amato, avrebbe dovuto affrontare. Il 25 settembre sarà inaugurata la manifestazione dal titolo “Kavafis verniciato. 40 artisti greci contemporanei”, in cui i pennelli saranno per una volta mossi dalle parole. Gli artisti, armati di colori e fantasia, per rappresentare le oltre cento poesie del poeta che Pasolini aveva già etichettato come il migliore di tutto il novecento. Celebrazione che il sindaco di Atene ha voluto protrarre fino alla fine di quest’anno in omaggio a dodici mesi interamente dedicati al grande poeta. La mostra si chiuderà l’8 dicembre restando aperta tutti i giorni dalle 10.00 alle 18.00. Per uno stato che vive una crisi profonda come quella greca, un’occasione di nuova speranza viene proprio dalla cultura.
 

Comments:

Mondogreco sui Social Media

seguici su questi network

facebook twitter google+