Stampa

La Grecia pensa e Roma attua: Agorà99 fa tappa nella Capitale

Scritto da Enrico Filotico on . Postato in Culture

Riparte da Roma Agorà99, progetto giunto al secondo anno in cui si affronteranno problemi legati alla fallita globalizzazione. Dopo l’edizione di Madrid 2012 si è deciso di riprovare con tre giornate romane dal 1 al 3 Novembre, per discutere di nuove geografie, dei nuovi violenti squilibri economici che viviamo e delle asimmetrie di potere che si stanno dispiegando a livello internazionale.

All’iniziativa parteciperanno diversi Paesi tra cui: Portogallo, Spagna, Germania, Austria, Polonia, Romania, Bulgaria e Grecia. Quest’ultima è la nazione ideatrice dell’iniziativa che, come l’anno scorso, si avvarrà di una forte rappresentanza, infatti il movimento greco, nelle sue diverse articolazioni, sarà particolarmente importante. Collettivi e organizzazioni politiche del mondo della sinistra e di quello anti-autoritario prenderanno parte al meeting e animeranno numerose discussioni. Saranno presenti gli antiautoritari di Alpha Kappa, la Rete per i Diritti Politici e Sociali (Dyktio), l’Iniziativa Antirazzista di Salonicco, gli ambulatori sociali di Petralona e Salonicco, la fabbrica autogestita Vio.Me., alcuni studenti attivi nelle recenti mobilitazioni (ad Atene e in altre città più piccole), fino ai cittadini della Calcidica e alle iniziative di solidarietà con quella lotta. Agorà99 si prodiga per cercare una soluzione concreta al problema venutosi a creare tra capitalismo e democrazia nelle periferie Europee, che ad oggi sono tre: i Paesi del Mediterraneo, dell’Est e dei Balcani, che già hanno suscitato grandi malumori ed opinioni contrastanti al momento del loro ingresso nell’Ue. Roma è stata scelta secondo un criterio ben preciso, così come Madrid, rappresenta una grande metropoli della periferie d’Europa. Da una città come la capitale del Belpaese la rivolta può partire più facilmente, perché gremita di spazi e case. Questa dislocazione permette la possibilità di creare una connessione con l’idea di centro e periferia che ha la comunità europea, mettendone in discussione i confini, e rivendicando la loro importanza.

 

 

 

 

Comments:

Mondogreco sui Social Media

seguici su questi network

facebook twitter google+