Stampa

"Greco eroe d'Europa" presentato a Taranto

Scritto da Redazione on . Postato in Culture

TARANTO - L'inno nazionale ellenico, suonato e cantato dagli alunni del liceo classico Quinto Ennio, ha dato il benvenuto a Taranto a "Greco-eroe d'Europa" (Albeggi edizioni), il pamphlet sulla crisi euromediterranea del giornalista Francesco De Palo. Ospite del Dopolavoro Filellenico del capoluogo jonico, animato da Giancarlo Antonucci, l'evento è stata fertile occasione per ragionare con gli studenti e con i membri dell'associazione su responsabilità, di Ue e di Atene, e soprattutto sulla bontà delle azioni intraprese dalle istituzioni continentali per fermare l'emorragia ellenica. 
 
De Palo, moderato dal giornalista Enrico Filotico e introdotto da Alessandra Carpino, ha raccontato (tra scandali e malapolitica) la nascita della crisi che "non è solo economica ma soprattutto sociale e culturale", mettendo l'accento su quella globalizzazione selvaggia che ha fatto la fortuna di pochi uccidendo il resto, cultura compresa.
 
"Sogno un'Europa unita dall'Atlantico agli Urali - ha osservato - ma le regole devono valere per tutti: per i greci che sino ad oggi non hanno sfruttato le potenzialità del Paese, come le miniere di oro, argento, bauxite, gas e per quell'Europa germanocentrica le cui regole spesso non portano benefici per l'intera famiglia europea".
 
Punto di arrivo, "dopo questo Medioevo 2.0, un rinascimento euromediterraneo, che faccia finalmente riscoprire, con le storie di eroismo contente nel libro, la grandezza del mare nostrum. Perché l'Europa o è Mediterranea, o non è".

Comments:

Mondogreco sui Social Media

seguici su questi network

facebook twitter google+