Stampa

25 marzo festa nazionale in Grecia: la parata e i discorsi

Scritto da Redazione on . Postato in Culture

Con la posa di una corona di fiori da parte del Presidente della Repubblica sulla tomba del milite ignoto, prende il via la parata per la Festa Nazionale del 25 marzo. Per le strade della capitale circa 4000 agenti in virtù di un'informativa del ministero dell'interno che allettava sul rischio scontri. Precauzionalmente restano chiuse le stazioni centrali della metropolitana di Atene.
La parata vedrà sfilare i disabili, la Croce Rossa greca, gli Evzoni, i dipartimenti dell'Esercito, Forze Speciali, della Marina e dell'Aeronautica. Inoltre, sfileranno dipartimento di polizia, ufficiali di Facoltà e Scuola di Polizia, la guardia costiera greca, il reparto subacqueo, ed elicotteri di soccorso.
 
Il messaggio del presidente della Repubblica Karolos Papoulias: "La Festa Nazionale del 25 marzo è un giorno di ricordo e di rispetto e gratitudine per coloro che hanno combattuto per la liberazione del nostro paese. La rivoluzione del 1821 ha causato in tutto il mondo ammirazione e continua a generare pensieri sulla potenza del lavoro di squadra, sulla fedeltà agli ideali, sulla passione per la libertà e l'indipendenza. In giornate come questa ha senso contemplare esempi di coraggio e di patriottismo. Il pensiero di tutti noi va a Cipro. In momenti critici, la solidarietà non basta ma occorre un supporto pratico. I Greci vivono in un ambiente internazionale che sta diventando sempre più difficile. Molto finisce per dipendere non dai nostri sforzi. Per credere abbiamo bisogno di unità su un piano nazionale, che ci permetterà di mitigare l'impatto della crisi per proteggere i più deboli e di guardare al futuro con ottimismo".
 
Questo, invece, il messaggio del premier Antonis Samaras: "Il giorno della Memoria Storica di oggi cade a pochi giorni da una dura prova, per tutti i Greci e soprattutto oggi, per Cipro. E'sufficiente guardare indietro in tutta la nostra storia recente, per conoscere quante prove abbiamo superato, sempre dolorosamente, ma sempre con successo. E tutto quello che abbiamo ottenuto lo abbiamo fatto come nazione, orgogliosi di quello che siamo e sicuri di quello che possiamo realizzare. Libertà significa combattere uniti, dinanzi alla sofferenza, ai nemici che cospirano contro di noi e al male di noi stessi. Stiamo lontani da slogan di divisione, e dal fatalismo di soggezione.  Potremo ottenere qualsiasi cosa solo se si rimane uniti e in piedi".
 

Comments:

Mondogreco sui Social Media

seguici su questi network

facebook twitter google+