Stampa

Pavia celebra l'immenso Kavafis

Scritto da Enrico Filotico on . Postato in Culture

Pavia teatro delle celebrazioni per i 150 anni dalla nascita del poeta Costantino Kavafis. Nella sala di Santa Maria Gualtieri della città saranno ricordate le fantastiche poesie del più importante pezzo di storia ellenica dal XIX secolo ad oggi. Considerato un poeta anticonvenzionale dall’opinione pubblica Kavafis vestiva i panni di chi voleva mettere in discussioni i valori della cristianità, di chi non considerava la diversità sessuale come qualcosa da imputare e veniva infine accusato di non amare la sua patria. Nonostante il suo carattere turbolento, non si riconosceva nei panni di anticonformista che l’opinione pubblica gli aveva affibbiato, ma anzi fin da principio li rifiutò.
 
L’incontro del 17 maggio sarà organizzato in presenza di alcuni tra i più esperti del settore, i professori Guglielmino Cajani e Gianfranca Lavezzi. La manifestazione è stata promossa ed organizzata dalla Biblioteca Civica Bonetta del Comune di Pavia, sostenuta anche dalla presenza degli alunni del liceo Classico. L’incontro organizzato dalla comunità ellenica pavese, per volontà del suo direttore Andrea Mitsiopoulos, verterà a raccontare delle più di 154 poesie scritte dal poeta, per rendere omaggio a chi come lui ha cercato di far risorgere l’ormai dimenticata letteratura greca a meta dell’800.
 
L’ingresso a chi interessato sarà gratuito, così come sempre dovrebbero essere le manifestazioni culturali, e al termine della discussione sarà offerto a tutti un’abbondante rinfresco, il tutto nel nome del rinnovato ringraziamento a chi ha tenuto alto il nome della Grecia e ne ha rivalutato le origini.

Comments:

Mondogreco sui Social Media

seguici su questi network

facebook twitter google+