Stampa

Atene ed Epidauro festival: musica e cultura nel maggio ellenico

Scritto da Enrico Filotico on . Postato in Culture

La capitale si prepara alla festa: ‘L'Atene ed Epidauro Festival’ è pronto a partire. Ancora una volta sotto la regia di George Loukos, la festa accompagnerà la città per tutta la stagione. L’evento dell’estate Greca quest’anno vanta grandi ospiti del mondo dello spettacolo, oltre a garantire ampia visibilità ai nuovi arrivati. Ancora una volta le sorti dell’evento sono state messe nelle mani di Loukos, alla sua settima esperienza alla guida del Festival. Il 2013 vuole essere l’anno dei record per Atene che ha messo a disposizione un budget di € 2.700.000 per una festa della durata di due mesi, battendo così ogni organizzazione precedente. In questo lasso di tempo ci saranno personaggi noti della musica e dello spettacolo, del calibro di Patti Smith e Mikhail Baryshnikov. Lo spettacolo teatrale sarà il tema predominante però, se ne potranno apprezzare di ogni tipo durante la successione delle moltissime rappresentazioni. L’epicentro dell’evento sarà il teatro Epidauro. Sarà il palcoscenico su cui famosissimi scenari prenderanno ancora una volta vita, alcuni dei quali saranno incastonati nel difficile periodo storico che la Grecia, come tutt’Europa, sta vivendo. Altre invece dovranno semplicemente riportare agli antichi fasti i capolavori mitologici ellenici. 
 
Sicuramente suggestiva è la rappresentazione in chiave moderna dell’Iliade, diretta da Stathis Livathinos. Sarà possibile vedere il rapporto dell’uomo moderno con la guerra civile, che negli ultimi anni ha tempestato la bellissima Atene. È annunciato anche lo spettacolo Alexanderplatz, tratto dall’omonimo romanzo di Alfred Doblin, storia di un criminale che, a seguito di alcuni problemi con la giustizia, si rende conto che non potrà mai districarsi dal "sottomondo" in cui è affondato. Anche questo, analizzato in chiave critica dalla regista Maria Magganari, non è altro che la denuncia dello stato sociale a cavallo tra le due crisi economiche, che favorirono l’ascesa del fascismo. Chissà che la regista stessa non abbia voluto mettere tutti in allarme. Anche la letteratura tedesca avrà la sua rilevanza all’interno del festival che si sta configurando come cosmopolita, grazie alla rappresentazione di Amore e intrigo di Schiller, drammaturgo, poeta e scrittore tedesco. La manifestazione proporrà un inedito assoluto, per via della presenza di Antonio Ruth. Sarà il primo coreografo spagnolo ad esibirsi in Grecia con un suo corpo di ballo. 
 
I due mesi di festa verranno aperti nel nome di Lefteris Voyatzi, famoso attore ellenico scomparso giorni fa per via di un cancro. Il ricordo dell’attore e regista ha richiamato tanti artisti che volevano lasciare a lui un ultimo saluto. Il festival vedrà la calorosa presenza di Mikhail Baryshnikov per ricordare l’amico scomparso e la sera del 22 Giugno ci sarà la presenza di Patti Smith, cantante musicista e poeta che ha scritto la storia della musica Rock nel XX secolo.

Comments:

Mondogreco sui Social Media

seguici su questi network

facebook twitter google+