Stampa

Mercenari fuori dalla Libia: la ricetta di Dendias all'Onu

Scritto da Redazione on . Postato in Kosmos

Mercenari e forze straniere vengano ritirate dalla Libia. Lo ha detto il ministro degli esteri greco, Nikos Dendias, intervenendo alla 46a sessione del Consiglio per i diritti umani delle Nazioni Unite. Ha anche fatto riferimento al sostegno che la Grecia fornisce ai rifugiati e agli immigrati, ricordando i tentativi sistematici di strumentalizzare la sofferenza umana da arte di soggetti esterni.

 Il Ministro degli Esteri sulla Libia ha accolto con favore la recente elezione di un governo di transizione da parte del Libyan Forum for Political Dialogue (LPDF). Sulla Siria ha invitato le parti coinvolte a rispettare i loro obblighi ai sensi del diritto internazionale umanitario. Ha inoltre espresso serie preoccupazioni per le conseguenze umanitarie della crisi in Myanmar.

Anche sul dossier immigrazione la Grecia ha detto la sua: la Guardia Costiera greca ha salvato più di 319.000 rifugiati e migranti nel periodo compreso tra il 2015 e il 2020, contribuendo a smentire alcune notizie che raccontavano di una Grecia non più accogliente ma respingente nei confronti dei migranti.

Infine un passaggio sullo schiaffo di Erdogan a Hagia Sophia convertita in moschea: “Contraddice qualsiasi nozione di rispetto del patrimonio culturale e dei diritti culturali”.

 

twitter@mondogreco

Comments:

Mondogreco sui Social Media

seguici su questi network

facebook twitter google+