Stampa

Il ruolo di Cipro nella sicurezza del Mediterraneo orientale: meeting con il ministro Petrides

Scritto da Redazione on . Postato in Kosmos

Il ministro cipriota della Difesa, Charalambos Petrides, parteciperà oggi al web meeting dal titolo “Cyprus and the emerging security architecture in the East Mediterranean”, promosso dall'EGIC Euro-Gulf Information Centre e dall'Ambasciata cipriota in Italia.

 Sarà l'occasione per fare il punto sulle dinamiche che legano geopolitica al dossier energetico che vedono Cipro nuovo gas hub dell'intera area, anche alla luce delle continue provocazioni turche e sulle relative pretese sul gas. Nicosia inoltre anima, con Israele, Egitto e Grecia, il nuovo quadrumvirato dal gas che trova il suo sbocco nell'Eastmed Forum (EMGF), a cui prendono parte dallo scorso settembre una serie di paesi che del Mediterraneo orientale, che sono a vario titolo produttori, consumatori e vie di transito per il gas naturale. In sostanza si tratta di un braccio operativo internazionale che permetterà agli aderenti di ricavare il massimo beneficio economico dai giacimenti di gas esistenti.

Il Forum, che vanta il sostegno della Commissione Europea e della World Bank, acquista lo status di organizzazione internazionale proprio dopo l’entrata in vigore dello Statuto. E' una sorta di Opec del gas Mediterraneo, creata per coordinare le policies di Italia, Egitto, Grecia, Cipro, Israele, Giordania e Autorità palestinese sorte attorno ai nuovi giacimenti presenti nel Mare Nostrum, che troveranno plastica attuazione nel gasdotto Eastmed. Si pone inoltre l'obiettivo di stimolare la cooperazione fra Paesi produttori, acquirenti e di transito, con una particolare attenzione al coinvolgimento dell’industria del gas e del settore privato. Il Forum è sostenuto tecnicamente da un un Gruppo di Lavoro chiamato GIAC composto dalle maggiori imprese dei 7 Paesi, come le italiane ENI, SAIPEM e SNAM.

@mondogreco

 

Comments:

Mondogreco sui Social Media

seguici su questi network

facebook twitter google+