Stampa

Usa e Grecia ancora a braccetto: cosa significa il nuovo accordo di difesa

Scritto da Redazione on . Postato in Kosmos

Siglato l'accordo di difesa Usa-Grecia: nuove basi e principio di mutuo soccorso. Tradotto: se Atene verrà attaccata, Washington la difenderà. Un pizzino a Erdogan? Il ministro degli Esteri greco Nikos Dendias ha firmato giovedì a Washington con il segretario di Stato americano Antony Blinken l'accordo che proteggerà la Grecia dall'aggressione di altri paesi.

 

I governi di Grecia e Stati Uniti hanno tenuto il terzo Dialogo Strategico Grecia-Stati Uniti a Washington, DC il 14 ottobre 2021. Il Ministro degli Esteri greco Nikos Dendias e il Segretario di Stato americano Antony J. Blinken hanno lanciato il Dialogo Strategico, che includeva rappresentanza interagenzie a livello di entrambi i paesi. La scelta della città portuale di Alexandroupolis segnala il desiderio americano di aumentare la sicurezza nell'Europa sudorientale (con un link diretto nel dossier energetico) aggirando i Dardanelli. La parte americana conferma la protezione della sovranità territoriale della Grecia trent'anni dopo.

Usa e Grecia quindi "decidono di difendere la sovranità e l'integrità territoriale sia contro azioni che minaccino la pace sia contro aggressioni armate". Il Dialogo Strategico sottolinea l'approfondimento della cooperazione tra i due paesi. 

Ecco il documento finale alla base dell'accordo.  

Cooperazione regionale

La Grecia e gli Stati Uniti hanno sottolineato la continua importanza di lavorare insieme per rafforzare la pace e la prosperità in tutta la regione. I due governi hanno scambiato opinioni sul Mediterraneo orientale, sui Balcani occidentali, sulle istituzioni europee e transatlantiche e sulla migrazione. I due paesi hanno anche discusso di questioni internazionali più ampie, compresi gli sviluppi nella regione MENA, in Russia e in Cina. Hanno ribadito il loro desiderio di rafforzare la cooperazione attraverso il formato 3+1 (Grecia, Cipro, Israele e Stati Uniti) su questioni energetiche, sviluppo economico, antiterrorismo, crisi climatica e sfide umanitarie associate che hanno recentemente colpito la regione. 

Sia la Grecia che gli Stati Uniti continuano a sostenere con forza l'integrazione euro-atlantica dei Balcani occidentali, incluso il Kosovo, e sottolineano l'importanza di avviare urgentemente i negoziati di adesione tra l'UE e l'Albania e la Macedonia del Nord secondo le condizioni stabilite. 

 

Difesa e Sicurezza

La Grecia e gli Stati Uniti hanno accolto con favore il recente aggiornamento dell'Accordo di cooperazione per la difesa reciproca (MDCA), che contribuisce notevolmente alla sicurezza di entrambe le nazioni e riflette il nostro partenariato e cooperazione di difesa strategica a lungo termine, in approfondimento e in espansione, e l'importanza geostrategica della Grecia nel contribuire alla stabilità della regione. Entrambe le parti hanno ribadito la loro ferma determinazione a salvaguardare e proteggere reciprocamente la sicurezza, la sovranità, l'indipendenza e l'integrità territoriale dei rispettivi paesi. I due governi hanno espresso il desiderio congiunto di aiutarsi a vicenda nel mantenere forze armate forti e capaci e aumentare la loro modernizzazione e interoperabilità. Gli Stati Uniti hanno evidenziato gli aggiornamenti di F-16, S-70B e P-3B e l'acquisizione da parte della Grecia di elicotteri antisommergibile MH-60R.

Gli Stati Uniti accolgono con favore la manifestazione di interesse della Grecia ad aderire al programma di caccia F-35. Gli Stati Uniti hanno espresso apprezzamento per il fatto che la Grecia ha continuato a superare l'impegno del vertice del Galles del 2014 a spendere almeno il 2% del PIL per la difesa e il 20% delil suo budget per la difesa sull'ammodernamento delle principali attrezzature. Gli Stati Uniti hanno anche ringraziato la Grecia per i suoi numerosi contributi alla missione ventennale della NATO in Afghanistan.

 

Antiterrorismo

Entrambe le parti hanno sottolineato il loro impegno a continuare una stretta cooperazione per combattere la criminalità organizzata, la criminalità informatica, i crimini finanziari complessi, l'uso illecito di criptovalute, l'influenza maligna e il terrorismo. I due governi hanno ribadito il loro comune interesse a continuare la formazione delle forze dell'ordine per facilitare le richieste di assistenza legale reciproca e le estradizioni e migliorare le operazioni relative alle indagini penali e alle riforme della sicurezza interna. Gli Stati Uniti hanno elogiato la Grecia per l'attuazione della sua legislazione sul codice dei passeggeri e hanno discusso degli sforzi greci per implementare documenti di identità nazionali abilitati per la biometria, che consentirebbero il ritorno al pieno status di Visa Waiver Program. 

 

Commercio e investimenti 

La Grecia e gli Stati Uniti hanno sottolineato l'importanza del commercio bilaterale e degli investimenti coerenti con quadri multilaterali più ampi come la politica commerciale USA-UE. Hanno lodato la recente riunione inaugurale del Consiglio per il commercio e la tecnologia USA-UE (TTC), con l'obiettivo di espandere e approfondire gli investimenti transatlantici e aggiornare il quadro normativo per l'economia del 21° secolo.

In questo contesto, la Grecia ha sottolineato l'importanza di un accordo transatlantico per la rimozione delle misure commerciali contro l'UE su acciaio e alluminio che incidono direttamente sul commercio bilaterale. La Grecia ha inoltre sottolineato l'importanza di rafforzare la cooperazione bilaterale sul riconoscimento reciproco dei sistemi di controllo per l'ingresso di prodotti agroalimentari greci negli Stati Uniti. Entrambe le parti hanno salutato la presenza di nuovi significativi investimenti statunitensi nei settori tecnologico e digitale della Grecia in seguito alla firma del nostro accordo sulla scienza e tecnologia nel 2020 e la rimozione della Grecia dalla lista di controllo dell'USTR 301.

La Grecia ha evidenziato i principali incentivi concessi agli investimenti privati e strategici con particolare riferimento agli Investimenti Emblematici e al Just Development Transition Plan. Entrambe le parti hanno accolto favorevolmente la cooperazione bilaterale sulle tecnologie emergenti. Entrambe le parti hanno ribadito il loro sostegno all'emancipazione economica delle donne, con gli Stati Uniti che hanno messo in evidenza TechCamp Thessaloniki, un programma finanziato dagli Stati Uniti progettato per supportare le startup guidate da donne e creare pari opportunità nell'ecosistema imprenditoriale.

Gli Stati Uniti hanno evidenziato la nuova iniziativa Build Back Better World come possibile area di cooperazione per gli investimenti nelle economie a basso e medio reddito. Gli Stati Uniti hanno anche accolto con favore l'investimento di società greche negli Stati Uniti. Attraverso un programma innovativo in collaborazione con Enterprise Greece, lo scorso giugno 43 aziende greche hanno partecipato all'annuale SelectUSA Investment Summit, la più grande delegazione greca di sempre.

Comments:

Mondogreco sui Social Media

seguici su questi network

facebook twitter google+