Stampa

Greci caduti a Cipro, dopo 41anni i resti tornano in patria

Scritto da Paolo Falliro on . Postato in Kosmos

Il vice ministro della Difesa Demetris Vitsas sarà a Cipro domenica prossima per ricevere i resti di sei militari greci caduti e dispersi sull'isola 41 anni fa. La cerimonia si terrà a Nicosia Lunedi 18 gennaio e il giorno dopo le reliquie verranno trasferite in Grecia su un volo speciale C-130. Il volo sarà scortato per l'occasione anche dall'ammiraglio Evangelos Apostolakis, capo della Guardia Nazionale, con il tenente George Basiakouli e il Primo Vice capo di stato maggiore tenente generale Dimitrios Thomaidis. 
 
All'arrivo ad Atene alle ore 12 di martedì presso l'aeroporto militare di Eleusi seguirà una cerimonia commemorativa e la processione sino dal Ministero della Difesa per l'accoglienza e, in seguito, nella Chiesa Panagia Pantanassa. Alle ore 14.30 ci sarà il saluto il ministro della Difesa Panos Kammenos e del Ministro della Difesa cipriota Cristoforo Fokaidi. Alla cerimonia ufficiale presso il Ministero della difesa parteciperà anche il Presidente del Parlamento greco Nikos Voutsis che saluterà tutti i rappresentanti delle associazioni dei parenti dei caduti.
 
I resti sono stati identificati usando il metodo del DNA che, quarantuno anni dopo la tragedia di Cipro con l'occupazione turca che prosegue ancora oggi in loco, consente finalmente di onorare i militari ellenici che hanno sacrificato se stessi per la patria. 

Comments: