Stampa

Cosa ha detto Tsipras a Merkel e Hollande al prevertice sui migranti

Scritto da Raffaele de Pace on . Postato in Kosmos

Una due giorni decisiva per tentare di risolvere il dossier migranti, che al momento registra 45mila presenze sul suolo greco, di cui 14mila nel solo pantano di Idomeni. In un pre vertice a Bruxelles davanti alla Cancelliera Merkel e al presidente francese Hollande, Alexis Tsipras mostra ottimismo per un accordo che sia praticabile da tutte le parti in causa. 
L'incontro, a cui era presente anche il ministro greco per gli affari europei Nikos Xydakis, in visita pochi giorni fa a Roma, è durato circa 45 minuti e ha visto i protagonisti convergere sul fatto di concedere del tempo alla parte greca non solo per attuare l'accordo, ma anche per ricevere supporto logistico. 
 
Tsipras ha avanzato quattro richieste. In primis la necessità di esercitare pressioni sulla Turchia per ridurre il flusso di migranti attraverso l'attuazione del piano d'azione, anche contando sulle forze navali della Nato già presenti nell'Egeo.
 
Un passaggio che dovrà essere preceduto dagli accordi nati in occasione del protocollo bilaterale UE-Turchia discusso a Smirne una settimana fa da Tsipras e Davutoglu. Inoltre spazio all'accelerazione su due piani: il reinsediamento dalla Grecia nella UE (quindi Schengen al momento interrotta dopo la chiusura della rotta balcanica) e la realizzazione di una migrazione di sistema, e affidabile, dalla Turchia agli Stati membri. Infine il sostegno concreto ad Atene nel fornire l'assistenza umanitaria necessaria. 

 

 

 

Comments:

Mondogreco sui Social Media

seguici su questi network

facebook twitter google+