Stampa

Migranti, tra lo shock di Idomeni e le buone prassi delle Termopili

Scritto da Paolo Falliro on . Postato in Kosmos

Shock a Idomeni: un rifugiato ha tentato di violentare una bimba di 7 anni nel bagno del campo. La gente lo ha quasi linciato, allego foto. Intanto sia al Pireo che a Idomeni continuano gli scontri tra migranti per le code: litigano e arrivano allo scontro fisico per il cibo e per ricaricare i cellulari. 
 
Intanto alle Termopili un esempio di Grecia virtuosa: senza lungaggini burocratiche o guai di altro tipo, ecco il primo hotspot a regime che funziona bene, con servizi, pulizia e civiltà. Si tratta dell'albergo fatto costruire sulle terme 40 anni fa dai colonnelli, che il Governatore della Fthiotida Kostas Bakoyannis ha rimesso in piedi in pochi giorni e che ospita 300 afghani. 
 
I bimbi studiano e fanno lezioni grazie ai volontari e ai professori della zona. Vanno nel nosocomio pubblico della città di Lamia e, almeno apparentemente, sembrano avere vita normale.

 

 

 

Comments:

Mondogreco sui Social Media

seguici su questi network

facebook twitter google+