Stampa

Ankara passa dalle minacce ai fatti: 138 violazioni aree in 24 ore

Scritto da Paolo Falliro on . Postato in Kosmos

Alta tensione sull'Egeo tra Grecia e Turchia. 138 violazioni di F16 turchi in sole 24 ore nello spazio aereo ellenico mentre il ministro della difesa di Atene Kammenos sorvolava l’isola di Imia in elicottero, da cui ha lanciato una corona di alloro in ricordo di tre piloti greci morti in un incidente. Subito gli F16 greci hanno risposto alla provocazione volando in cerchio sull’atollo che Ankara rivendica. 

 

Erdogan ha inteso accelerare sul fronte dei confini dopo la mancata estradizione dalla Grecia degli 8 golpisti che restano su suolo ellenico, secondo la pronuncia del Consiglio di Stato. Ankara arriva a contestare il Trattato di Losanna (che nel 1923 mise fine allo scontro tra i due paesi).

La crisi dei confini greco-turchi-ciprioti resta immutata, dopo che due giorni fa nell'Egeo orientale una nave militare turca è entrata nelle acque territoriali greche a largo dell'isola di Imia. Ma la partita, che coinvolge anche Cipro compreso il flop della conferenza di Ginevra sulla possibile unificazione, riguarda il gas e il giacimento Afrodite su cui Ankara vorrebbe mettere le mani ma che è già oggetto di un accordo Nicosia-Tel Aviv- Il Cairo, con l’italiana Eni coinvolta nei lavori.

Intanto è in arrivo nelle acque greche la portaerei americana USS Bush: getterà l'ancora a Creta il 6 febbraio a si fermerà per quattro giorni.

Comments:

Mondogreco sui Social Media

seguici su questi network

facebook twitter google+