Stampa

Elezioni studentesche trasformate in guerriglia: episodi a Salonicco e Atene

Scritto da Redazione on . Postato in Politikì

Le elezioni universitarie in Grecia come occasione di altri scontri tra incappucciati e studenti, che le forze dell'ordine sono riuscite a domare. Non c'è pace in Grecia dopo i casi delle ultime 48 ore (la busta con proiettili trovata al Falliro e la molotov lanciata contro la sede del ministero della Cultura). Ad Atene e Salonicco nuova tensione con episodi di violenza.

 

 

Nella capitale ellenica oggi, all'esterno dei laboratori di Navarino Street ci sono stati forti scontri tra la polizia antisommossa e un gruppo di incappucciati. Tutto è cominciato quando 30 persone con i bastoni in mano hanno cercato di entrare nella struttura ma sono stati respinti dagli studenti. Così, costretti a retrocedere, si sono scontrati con le forze di polizia a cui hanno lanciato alcune molotov.

Poche ore prima a Salonicco, gli incappucciati avevano attaccato con mazze e bastoni gli studenti: secondo alcuni testimoni, circa 30 persone che indossavano caschi scuri, hanno attaccato con manganelli i piccoli gruppi di studenti, strappando i manifesti e gettando per terra le urne che erano nelle stanze adibite al voto. Durante l'attacco è stato ferito alla testa uno degli studenti. Le vittime degli attentati hanno riferito che gli autori degli attacchi sono studenti appartenenti alle fazioni di sinistra estrema e antiautoritari che fiancheggiano gli incappucciati.

(Cliccare qui per il video)

 

 

Comments:

Mondogreco sui Social Media

seguici su questi network

facebook twitter google+