Stampa

Europa e Mediterraneo: tendenze e scenari per un mercato dell'energia connesso

Scritto da Redazione on . Postato in Politikì

Europa e Mediterraneo: tendenze e scenari per un mercato dell'energia connesso. Questo il titolo del meeting promosso dalla NATO Defense College Foundation, in cooperazione con il NATO Science for Peace and Security Programme, il Policy Center for the New South, la Trans Adriatic Pipeline AG, l’Union for the Mediterranean e il NATO Defense College. 

 L’iniziativa si terrà mercoledì 24 e giovedì 25 marzo 2021 in un innovativo formato televisivo, nel pieno adempimento delle normative vigenti relative al contenimento del COVID-19 e agli eventi pubblici. Le discussioni saranno riprese e trasmesse in diretta streaming sull’interattiva piattaforma digitale NDCF Talks, in italiano e in inglese. Suddivise in tre sessioni, si distribuiranno su due giorni: il 24 dalle 15,00 alle 19,15; il 25 dalle 15,00 alle 16,30.

A fronte del costante aumento del fabbisogno energetico mondiale e del riscaldamento globale, la ricerca di un modello di consumo sostenibile e la transizione dai combustibili fossili alle fonti di energia rinnovabili stanno progressivamente accelerando. Insieme a questa tendenza, la comunità internazionale si trova ad affrontare nuove sfide politiche, economiche e di sicurezza che influenzeranno sempre più lo scacchiere globale. Riunendo esperti provenienti da organizzazioni internazionali e dalle principali società del settore, Energy Strategies approfondirà l'evoluzione dei mercati e della sicurezza energetica con un focus specifico sul bacino del Mediterraneo.

La prima sessione discuterà come i crescenti investimenti nel rinnovabile cambieranno i mercati mediterranei e nordafricani, tradizionalmente più dipendenti da fonti fossili. A delineare lo stato dell’arte delle politiche e della diversificazione energetica nella regione ci saranno, tra gli altri, Ahmed Badr (Acting Director, Project Facilitation and Support, IRENA, Abu Dhabi), Tayeb Amegroud (Senior Fellow, Policy Center for The New South, Rabat) e Stefano Silvestri (Vice Presidente NDCF). 

Sfide emergenti e necessari adattamenti in tema di sicurezza energetica saranno poi affrontati nel secondo panel: nuove infrastrutture e nuove catene di approvvigionamento energetico implicano diverse vulnerabilità e minacce. Moderati da Nicola Graziani (Capo della Redazione Esteri, AGI), Marco Piredda (Capo della sezione Political Scenarios and Institutional Support for Business Development, Eni) e Davide Sempio (Capo delle Relazioni Esterne, TAP Italia) discuteranno delle strategie per garantire all’Europa la diversificazione di forniture energetiche, mentre Marc Ozawa (Ricercatore, NATO Defense College) e Oded Eran (Senior Research Fellow, INSS, Tel Aviv) approfondiranno il tema in ottica militare e NATO.

Nella seconda giornata, i lavori saranno aperti da un intervento speciale di Grammenos Mastrojeni (Vice Segretario Generale, Union for the Mediterranean, Barcellona) che introdurrà il terzo e ultimo panel dedicato alle infrastrutture e alle regolamentazioni necessarie per la creazione di un mercato Euro-Mediterraneo più integrato. Tra i cinque specialisti che affronteranno il tema: Rim Berahab (Economista, Policy Center for the New South, Rabat), Vincenzo Camporini (già Capo di Stato Maggiore della Difesa) e Guido Guida (Capo degli Affari Istituzionali Internazionali, Terna SpA). In tutto, venti professionisti altamente qualificati parteciperanno all’iniziativa, in collegamento virtuale o di persona. L'evento non prevede la presenza del pubblico.

La stampa potrà accreditarsi per seguire l’evento o effettuare interviste con queste diverse modalità: in presenza dalla Press Room adiacente alla Sala Michelangelo del Rome Cavalieri, A Waldorf Astoria Hotel (posti limitati) o virtualmente dalla piattaforma (per info il Team Comunicazione NDCF  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. ; Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. ). In Media Partnership con AGI, AirPress e Formiche.

twitter@mondogreco

Comments: