Stampa

Migranti nell'Egeo, attacco di Erdogan a Mitsotakis (e agli Usa)

Scritto da Giorgio Fthia on . Postato in Politikì

In occasione di una conferenza stampa congiunta ad Ankara con il primo ministro ungherese Viktor Orban, il presidente turco Receyp Erdogan ha attaccato senza mezzi termini il premier greco Kyriakos Mitsotakis sul tema dei migranti e dei richiedenti asilo nell'Egeo. Ecco le sue parole. 

 

"Mitsotakis sta mentendo. Abbiamo i dati. I Mitsotaki possono ingannare il mondo intero, ma non la Turchia. Dicono in Grecia che la crisi viene dalla Turchia. Abbiamo 5 milioni di rifugiati. Se apriamo le porte, cosa potrebbe fare la Grecia? Nell'Egeo, la Grecia trafigge le barche di immigrati senza contare donne, uomini o bambini, portandoli alla morte. La marina greca manovra le onde e ribalta queste barche. Abbiamo i dati".

Ne ha anche contro gli americani: "Non è solo Alexandroupolis, tutta la Grecia si sta formando su una base statunitense. Non riesco nemmeno a misurare le basi degli americani in Grecia. Ci sono così tanti. Quando si mettono insieme tutte le basi sembra che tutta la Grecia sia un'enorme base degli americani. Alexandroupolis è solo una piccola parte di questa enorme struttura. Perché sta succedendo tutto questo? Quando pongo questa domanda a Biden o ai nostri ministri della Difesa e degli Esteri alle loro controparti, gli americani eludono. Non si comportano correttamente. Il comportamento della Grecia con l'appoggio degli americani nell'Egeo non è corretto. Tra i membri della Nato, la Turchia è il primo Paese dopo gli Stati Uniti per numeri e spesa economica. La Grecia non è a questo livello. È molto indietro. Ci fidiamo di noi stessi. Siamo la sicurezza del territorio”.

 @mondogreco

Comments:

Mondogreco sui Social Media

seguici su questi network

facebook twitter google+