Stampa

Ecco il piano di Tsipras per 14 hotspots: ma i numeri non tornano

Scritto da Paolo Falliro on . Postato in Politikì

Mentre a Idomeni la polizia è di nuovo schierata lungo il filo spinato, perché si temono nuovi tentativi dei migranti di sfondare la recinzione e in attesa del vertice Ue di oggi con la Turchia, da Atene ecco i dettagli del piano sulla costruzione degli hotspots nel paese.
 
Entro una settimana saranno pronti 14 hotspot in tutta la Grecia per 17mila persone, al fine di prepararsi ai numeri previsti per la fine di marzo, quando il governo prevede che i migranti toccheranno quota 100mila.
 
Dei 33mila rifugiati presenti in Grecia sono 6211 sono nelle isole del Dodecaneso mentre sulla terraferma 27mila, di cui 2.200 al porto del Pireo e ben 15mila a Idomeni (che di abitanti ne fa solo 100) dove le condizioni igienico sanitarie peggiorano ogni giorno e dove le tende sfiorano la ferrovia. Al porto del Pireo ben 4 gate sono occupati da migranti.
 
Intanto secono un nuovo sondaggio, Syriza perde ancora punti rispetto all'opposizione. I conservatori di Nea Dimokratia, gudati dal giovane liberale Mytsotakis raccoglgono il 26,2% nelle intenzioni di voto e SYRIZA segue con il 23,4%. Al terzo posto i comunisti del KKE e Alba Dorata con il 6,4%, seguiti dalla coalizione democratica con il 5,3% e l'Unione di Centro con il 4,7%. Sotto il 3% tutti gli altri.
 

 

 

 

Comments:

Mondogreco sui Social Media

seguici su questi network

facebook twitter google+